ALMANACCO: 24 Febbraio muore il fisico Georg Christoph Lichtenberg

Fisico, scrittore e anglofilo tedesco, Georg Christoph Lichtenberg morì il 24 Febbraio del 1799. Divenne famoso soprattutto per i suoi grandi esperimenti con apparecchiature fatti durante le sue lezioni universitarie, ma anche per le sue ricerche riguardanti l’elettricità o più precisamente per le cosiddette Figure di Lichtenberg. Nell’ultimo periodo della sua vita si concentrò anche alla stesura di diversi aforismi.

Nasce a Ober-Ramstadt, in un paesino della Germania il giorno 1 luglio 1742, in una povera famiglia di pastori. Fin da subito ebbe problemi di salute, in seguito a una deformazione della spina dorsale con la quale rimase gobbo. Appassionato di studio, decise di iscriversi nel 1763 grazie ad una borsa di studio assegnata dal langravio Ludwig VIII alla Georg-August-Universität Göttingen, dove studiò matematica, astronomia e scienze naturali, storia e letteratura.

Fama e successo in Inghilterra

Nell’Università rimase per circa 6 anni, diventandone all’inizio divenne professore straordinario di fisica nella stessa Università, e infine nel 1775 un professore ordinario. Grazie ai numerosi studi fatti in quegli anni, Lichtenberg diventa uno dei primi scienziati ad introdurre nelle proprie lezioni esperimenti con apparecchiature, tanto da diventare una delle figure intellettuali d’Europa maggiormente popolari e rispettate.

Invitato dai suoi entusiasti studenti, visitò due volte l’Inghilterra, dove venne ricevuto cordialmente da Re Giorgio III. Qui Lichtenberg rimase ben impressionato dalla Gran Bretagna, studiando a fondo le usanze di questo paese, tanto che diverrà un noto anglofilo, e venne inoltre eletto membro della Royal Society. In Inghilterra, Lichtenberg continuò i suoi grandiosi esperimenti, divennero così importanti tanto che anche Alessandro Volta visitò Göttingen per conoscerlo.

Amori e ultimi anni

Per quanto concerne la vita sentimentale, Lichtenberg ebbe molte relazioni, la maggior parte delle quali con donne di bassa estrazione sociale. Fu però nel 1777, che conobbe la tredicenne Maria Stechard, che andò a vivere stabilmente con lui dopo il 1780 e morirà due anni dopo. A soli 3 anni dalla morte della prima moglie, incontrò Margarethe Kellner, con cui convolò a nozze nei primi giorni del 1789 allo scopo di fornirle una pensione, poiché pensava che presto sarebbe morto. La donna gli darà sei figli.

Fu però negli ultimi infelici anni della sua vita che divenne ipocondriaco. Georg Christoph Lichtenberg muore a 56 anni a Gottinga, il 24 febbraio 1799, dopo una breve malattia.

Federica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: