mARTEdì: i personaggi senza pupille del BOCCACCINO

Oggi prenderemo in analisi un’opera misteriosa, forse una tra le più incredibili ed enigmatiche mai viste in un ambiente ecclesiastico. Parleremo dell’affresco realizzato dal Boccaccino, artista molto importante nella prima metà del Quattrocento, che presenterà nel complesso monastico di San Sigismondo, l’opera intitolata l’Adultera davanti a Cristo. Un dipinto che contiene una particolarità non ancora decifrata.

La chiesa di San Sigismondo è un luogo di culto cattolico di Cremona, sede delle suore domenicane di clausura, che rappresenta uno dei più significativi complessi decorativi del Manierismo cinquecentesco dell’Italia settentrionale. Il suo stile armonico e unitario, fu dettato dall’intervento di diversi pittori come i fratelli Campi, ma soprattutto Camillo Boccaccino. E’ proprio grazie a quest’ultimo, e grazie alla sua opera misteriosa, che la chiesa divenne così famosa.

I lavori del Boccaccino

Il contratto con la fabbrica di S. Sigismondo, firmato il 25 maggio 1535, affidava a Camillo Boccaccino la decorazione a fresco della calotta absidale e della volta del presbiterio, precisando i principali soggetti da svolgere. Pochi anni dopo, chiesero a Camillo di affrescare anche le pareti del presbiterio con due grandi scene della vita di Cristo, ovvero la Resurrezione di Lazzaro e L’Adultera davanti a Cristo.

In quest’ultimo affresco viene rappresentata la scena dell’adultera narrata nella Bibbia, dove è presente anche Gesù ed i Farisei. Nella rappresentazione dell’incontro tra Cristo e la peccatrice, il pittore entra in dialogo con la pittura manierista. L’affresco fra l’altro, non si trova in una zona “secondaria” della chiesa, ,ma è stato realizzato nientemeno che sulla parete di sinistra del presbiterio. Cosa che conferisce ancora di più l’importanza all’affresco.

L’assenza di pupille

Particolarità dell’opera, però è il fatto che tutti i personaggi, Gesù incluso, sembrano ciechi, perchè le loro pupille sono completamente bianche e vuote. Dopo secoli e secoli di distanza, ancora non conosciamo le ragioni che hanno spinto l’artista a rappresentare un episodio in questo modo originale. Questo è un fatto che dà alla pittura una dimensione quantomeno insolita e misteriosa, quasi eterea.

Una spiegazione potrebbe essere il dato che le pupille erano forse state realizzate con gemme preziose che furono successivamente trafugate. Oppure realizzate forse in un materiale che le rendeva “vive” e particolarmente lucide, un materiale forse organico che sarebbe svanito con il tempo. Questa spiegazione potrebbe anche derivare dalla realizzazione a secco, con legante proteico, andato però oggi perduto.

Mistero non ancora decifrato

Purtroppo non si hanno notizie certe. Anche se ci fosse stata una spiegazione scientifica sull’utilizzo di materiali e colorazioni che con il tempo possano essere svanite nel nulla, non si spiega come sia possibile che quel quadro sia unico. Ovvero che solo quell’opera al mondo sia stata realizzato in questo modo, senza sperimentare queste nuove tecniche su altri quadri, sia dall’artista stesso, sia da altri.

E se proprio fosse così, allora perchè l’opera non fu successivamente restaurata con l’aggiunta di nuove pupille realizzate con tecniche tradizionali sopra l’errore? Il mistero rimane. E’ inoltre curiosa un’iscrizione non lontana all’opera, realizzata nel terzo schienale del complesso ligneo del coro sotto il grande organo. Essa riportata addirittura in dialetto cremonese recitava: “el torto va in tute tache”, ovvero le cose malfatte finiscono in nulla.

Federica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: