ALMANACCO: 17 Dicembre nasce il papa Jorge Mario Bergoglio

Con il nome di Jorge Mario Bergoglio, conosciuto a tutti come Papa Francesco nacque il 17 Dicembre del 1936. Famoso per essere diventato nel 2013 il 266º papa della Chiesa cattolica e vescovo di Roma, è inoltre il primo papa proveniente dal continente americano, di nazionalità argentina. Si distinse dai papi precedenti, per essere un uomo semplice, umile, simpatico, considerato per questo il Papa della svolta, del cambiamento e del rinnovamento della Chiesa.

Nato in una famiglia di origini piemontesi e liguri, che si trasferì a Buenos Aires in cerca di fortuna. E’ proprio nella città argentina che nacque Bergoglio. Diplomatosi come tecnico chimico, scelse poi la strada del sacerdozio, entrando e studiando presso il seminario diocesano. Fu solamente nel 1958 che entrò a far parte come novizio della Compagnia di Gesù a Villa Devoto, dove completò gli studi umanistici.

Formazione e sacerdozio

Nel 1963, tornato in Argentina, si laureò in filosofia al collegio San Giuseppe a San Miguel, diventando successivamente professore universitario di letteratura e psicologia nel Collegio dell’Immacolata di Santa Fé e successivamente nel Collegio del Salvatore a Buenos Aires. Dal 1967 al 1970 studia teologia laureandosi sempre al collegio San Giuseppe. Ma la sua curiosità e la sua passione per gli studi, lo spinsero a prendere una seconda laurea, questa volta specializzandosi in teologia, diventandone poi anche professore universitario.

Il 13 dicembre 1969, all’età di 33 anni, venne ordinato sacerdote dall’arcivescovo Ramón José Castellano, tanto che proseguì la preparazione fino al 1971 in Spagna. Oltre alla nazione spagnola nello stesso anno si recò in Germania per ultimare la sua tesi di dottorato in teologia. Torna poi nuovamente in patria, nella città di Córdoba, chiamato ad essere direttore spirituale e confessore della locale chiesa della Compagnia di Gesù. Fu proprio qui che incontrò il cardinale Quarracino, che lo fece diventare suo stretto collaboratore a Buenos Aires.

Carriera Ecclesiastica

Così il 20 maggio 1992 Giovanni Paolo II lo nomina vescovo titolare di Auca e vescovo ausiliare di Buenos Aires, ricevendo inoltre nello stesso anno l’ordinazione episcopale proprio dal cardinale. Come motto scelse Miserando atque eligendo e nello stemma inserisce il cristogramma ihs, simbolo della Compagnia di Gesù. La carriera ecclesiastica proseguì con il 3 giugno 1997, data in cui venne nominato arcivescovo coadiutore di Buenos Aires, e successivamente alla morte di Quarracino, arcivescovo, diventando di fatto la figura religiosa più importante dell’intera Argentina.

Sempre per volontà di Giovanni Paolo II, nel concistoro del 21 febbraio 2001, venne nominato Cardinale del titolo di san Roberto Bellarmino. Anno in cui venne inoltre nominato Relatore generale e successivamente Presidente della Conferenza Episcopale Argentina, carica che ricopre dal 2005 al 2011. Questa importanza, ovviamente fece diventare la sua figura sempre più popolare, soprattutto in America Latina. Intanto, nell’aprile 2005, partecipa al conclave, dove verrà eletto papa Benedetto XVI.

Il nuovo Pontefice

Dopo il lutto di Papa Giovanni Paolo II, Bergoglio venne considerato uno dei candidati più papabili per l’elezione a nuovo Pontefice nel conclave del 2005. Anche se si aveva la preferenza per il papa argentino, verrà eletto in quell’anno Joseph Ratzinger, cardinale tedesco che prese il nome di Papa Benedetto XVI. Fu solamente dopo la rinuncia di quest’ultimo alla carica di pontefice, venne eletto Jorge Mario Bergoglio come suo successore, proclamandolo nuovo Pontefice nella sera del 13 marzo 2013, con un conclave durato meno di ventisei ore.

Il nuovo pontefice assunse il nome di papa Francesco, il primo papa appartenente all’ordine gesuita fondato da Ignazio di Loyola e il primo a farsi ispirare da Francesco d’Assisi nel nome. Fu proprio sulla vita di questo Santo che basò il suo progetto missionario, incentrato sulla semplicità, sull’umiltà, sulla comunione e sull’evangelizzazione. Quattro furono i suoi obiettivi principali, ovvero dare vita a comunità aperte e fraterne, caratterizzate dal protagonismo di un laicato consapevole, l’evangelizzazione rivolta a ogni abitante della città e l’ assistenza ai poveri e ai malati.

Federica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: