ALMANACCO: 14 Dicembre muore il presidente George Washington

Politico e generale statunitense, George Washington morì il 14 Dicembre del 1799. Divenne famoso per essere comandante in capo dell’Esercito continentale, in battaglia durante tutta la guerra d’indipendenza americana, e successivamente per essere divenuto il primo Presidente degli Stati Uniti d’America. È considerato uno dei grandi padri fondatori della nazione.

Nato in Virginia nel 1732, da una famiglia benestante di origini inglesi. Inizialmente educato privatamente in casa, all’età di 15 anni frequentò la scuola presso Williamsburg dove ricevette una educazione di base, dove fu molto portato per le materie scientifiche. Fatto che lo spinse ad intraprendere gli studi di geometra-agrimensore, lavorando anche come agrimensore, ovvero perito topografico che stabilisce la misura planimetrica di superfici agrarie.

L’esperienza militare

Divenne un geometra di successo, tanto da guadagnare abbastanza denaro per iniziare ad acquisire terre. A diciassette anni ricoprì il suo primo incarico pubblico divenendo ispettore della contea di Culpepper, e per questo fece il suo unico viaggio fuori dall’America, verso le Barbados. Successivamente al viaggio, nel 1752, Washington, che non aveva precedenti esperienze militari, fu nominato comandante della milizia in Virginia.

Avviato alla carriera militare, intraprese la sua prima missione nel 1753, quando i francesi provenienti dal Canada, presero le posizioni sulle rive del fiume Ohio, minacciando concretamene la Virginia. Gli aspri combattimenti per respingere gli assalti dei Francesi e gli alleati Indiani Irochesi, segnano l’inizio della Guerra Franco-Indiana, il versante americano della cosiddetta Guerra dei Sette Anni. Tra il 1755 e il 1758 fu comandante in capo delle truppe coloniali della Virginia, affidandogli l’incarico di presidiare l’inquieta frontiera.

L’esordio nella carriera politica

Nel frattempo Washington iniziava la sua brillante carriera politica, dopo aver rassegnato le dimissioni dagli incarichi militari nel 1759. Tornando a Mount Vernon, fu eletto al Parlamento della Virginia, godendo del prestigio che gli veniva dal suo passato militare e dalla posizione di ricco proprietario di piantagioni. Successo che ispirò le sue posizioni quando nel 1774 fu eletto rappresentante della Virginia al primo Congresso continentale delle colonie.

Per quasi quindici anni, fu membro della Camera dei Borghigiani, ovvero della Camera Bassa dell’Assemblea Legislativa virginiana, dove si distinse per essere uno dei più accesi sostenitori dei diritti dei coloni nel nome del Common law e del diritto consuetudinario britannici che assicuravano a tutti i sudditi della Corona Inglese equità di trattamento e libertà tangibili. L’inosservanza di quei diritti, sarà tra i motivi che scatenarono la guerra sanguinosa tra Londra e le colonie nordamericane.

La rivoluzione americana per l’indipendenza

La rivoluzione americana era divampata e Washington fu nominato comandante in capo dell’esercito continentale all’unanimità. Ancora una volta, si dimostrò un grande generale ed un discreto stratega militare. Infatti, la sua autentica forza non fu nella genialità sul campo di battaglia, ma nella sua capacità di fare da collante tra gli ufficiali superiori, subalterni e la truppa di un esercito coloniale eterogeneo.

Quest’ultimo infatti fu composto da soldati scarsamente addestrati ed equipaggiati, ma che tuttavia, furono uniti da una direzione e una motivazione reale data da Washington per andare avanti. Fu per questo che nel 1781, i coloni ottennero finalmente i successi sperati, con Washington sempre protagonista sia sul versante bellico che su quello politico e diplomatico. Terminata la guerra civile con la vittoria dei coloni, fu sancita definitivamente la pace il 3 settembre 1783.

Primo Presidente degli Stati Uniti

Quando nel 1787 si riunì a Filadelfia una convenzione con il compito di promulgare la Costituzione americana, Washington ne divenne il presidente. Entrata in vigore la Costituzione nel 1789, in quello stesso anno egli fu eletto primo presidente degli Stati Uniti. Il suo compito non fu facile, anche se venne conseguito con sostanziale successo, come ad esempio per moderare i contrasti tra i partiti e gli Stati che componevano la neo Unione. Ottenne molto successo tanto che nel 1793 fu rieletto presidente.

Nel 1797, allo scadere del mandato, lasciò la presidenza al suo successore John Adams. Al momento del suo congedo, rivolse un messaggio al paese raccomandando agli Americani una politica d’isolamento sul piano dei rapporti internazionali (isolazionismo), a protezione dei propri interessi di giovane nazione. Washington si ritirò così a vita privata a Mount Vernon, in Virginia, dove morì nel 1799.

Federica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: