ALMANACCO: 19 Ottobre nasce il pittore Umberto Boccioni

Grande pittore e scultore italiano, Umberto Boccioni nacque il 19 Ottobre del 1882. Considerato uno dei più importanti pittori del Novecento, e il più autorevole esponente del Futurismo. Fu uno dei primi ad avere l’idea di rappresentare visivamente il movimento, affrontando una ricerca sui rapporti tra oggetto e spazio, dando vita al dinamismo plastico, studio che influenzerà per molto tempo l’arte del XX secolo.

Boccioni nasce a Reggio Calabria nel 1882, ma le origini della sua famiglia sono romagnole. Trascorre l’infanzia e l’adolescenza in diverse città d’Italia per via del lavoro del padre che, essendo impiegato statale, è costretto a regolari spostamenti. Toccò Forlì, Genova, Padova, Catania, ma anche altre tappe che realizzate nel corso della sua vita come “artista viaggiatore”. Sarà proprio questo suo intenso girovagare ad aiutarlo a sviluppare quell’apertura mentale che renderà rivoluzionaria la sua ricerca artistica.

Gli esordi tra Roma e l’Europa

Si forma artisticamente a Roma, dove si trasferisce nel 1901. Qui frequenta la Scuola Libera del Nudo e lavora presso lo studio di un cartellonista, avvicinandosi ad uno stile realista. Nella capitale conosce gli artisti Gino Severini, Mario Sironi e soprattutto Giacomo Balla, artista già affermato all’epoca, con cui stringerà una decennale amicizia. Grazie a quest’ultimo, Boccioni si avvicina alle tecniche divisionistiche, scoprendo le innumerevoli potenzialità del colore applicato in purezza. Sono proprio queste lingue di colore non mescolato, che compongono l’immagine in mille filamenti luminosi e vibranti, che rispecchino le tematiche del cambiamento e del mondo futuro fatto di fabbriche, di operai e di rivendicazioni sociali.

Anche la città di Roma però gli appare troppo stretta, tanto che decise di spingersi sempre più a nord, iniziando da Milano e Venezia, fino ad arrivare a Parigi e alla lontana Russia. In questo viaggio attraverso l’Europa, vide con i suoi occhi la diffusione delle Avanguardie artistiche europee, ma anche le modernità delle metropoli in sviluppo. entrerà in contatto con le nuove correnti pittoriche, derivate dall’evoluzione dell’impressionismo e dal simbolismo, incontrando anche il movimento “Sturm und drang” tedesco e l’influsso dei preraffaelliti inglesi. Tra un viaggio e l’atro, nel 1907 trova anche il tempo per iscriversi alla Scuola libera del Nudo del Regio Istituto di Belle Arti di Venezia.

Il Futurismo a Milano

Nel 1907 sceglie di stabilirsi a Milano, città che gli trasmetterà quell’energia e quel dinamismo che porterà alla nascita del movimento Futurista. Qui incontra il pittore Gaetano Previati, che lo avvicinerà all’arte simbolista, capendo che l’aspetto contenutistico delle opere, non possa essere scisso dalla resa formale. Dal 1907, Boccioni scrisse un dettagliato diario sugli esperimenti stilistici, i dubbi e le ambizioni che scuotono l’artista in mezzo fra il divisionismo, il simbolismo, verso il Futurismo. Continuerà a dipingere ritratti, quadri a carattere simbolico e qualche veduta di città.

Sempre a Milano nel 1910 conobbe Filippo Tommaso Marinetti, fondatore del Movimento Futurista, insieme a Carrà e Russolo a cui presto aderiscono anche Severini e Balla. Boccioni svolse un ruolo importante per l’affermazione della pittura futurista, sia sul piano formale che su quello teorico. Nella sua pittura, tende a fondere l’ambiente e le figure in un insieme inscindibile, attraverso una sintesi tra colore e forma, tra sensazioni e intelletto. Una sintesi in grado di esprimere la modernità, basata sulla dinamicità, sul movimento e sulla simultaneità della visione interiore e percettiva. Su questo scrisse due testi fondamentali per la comprensione dell’arte futurista, ovvero Pittura Scultura Futuriste e Dinamismo Plastico

Il Dinamismo Plastico

A Boccioni è attribuita infatti la paternità del “dinamismo plastico”, una tecnica basata sulla rappresentazione della simultaneità del movimento nelle arti figurative. La forma non è più immobile e statica ma assume dinamicità, attraverso l’uso di diverse azioni e posizioni riprodotte contemporaneamente sulla tela o sulla materia. Questo avviene frantumando le forme, mutando di continuo i punti di vista e usando colori chiassosi. Boccioni, sia in pittura che in scultura, mira ad evidenziare bene le linee di forza degli oggetti tenendo conto del doppio movimento. Queste teorie vennero soprattutto applicate all’idea di città moderna, con la rappresentazione della vita frettolosa e stressante, di cui la macchina in movimento ne è il simbolo principale.

Ne è un magnifico esempio l’opera scultorea Forme uniche della continuità nello spazio, incentrata sull’interazione di un oggetto in movimento con lo spazio circostante. Ma anche i quadri come Dinamismo di un ciclista, o Dinamismo di un giocatore di calcio, in cui la raffigurazione di uno stesso soggetto in stadi successivi nel tempo suggerisce efficacemente l’idea dello spostamento nello spazio. Oppure ricordiamo le famose opere pittoriche Rissa in galleria, Stati d’animo e Forze di una strada, grazie ai quali si aggiudicò il titolo di pittore più rappresentativo del Futurismo.

Ultimi anni

Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale Boccioni, come molti intellettuali, fu favorevole all’entrata in guerra dell’Italia, e si arruola con volontario nel Battaglione Lombardo Ciclisti, partendo per il fronte insieme a Marinetti, Russolo, Sant’Elia e Sironi. Ma durante un’esercitazione militare, nel 1916 ebbe un incidente a cavallo, e perderà la vita in questo banale ma tragico incidente.

Federica.

Una opinione su "ALMANACCO: 19 Ottobre nasce il pittore Umberto Boccioni"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: