ALMANACCO: 30 Luglio nasce la scrittrice Emily Brontë

Scrittrice britannica dell’età vittoriana, emily Brontë nacque il 30 Luglio del 1818. La più celebre delle tre sorelle Brontë, amava scrivere della sua vita originale e tormentata, attraverso uno stile letterario spiccatamente romantico. Con le sorelle, furono le scrittrici vittoriane autrici di alcuni tra i migliori romanzi della letteratura inglese. Di Emily ricordiamo l’iconico e famosissimo Cime Tempestose.

Emily nacque nel 1818 a Thornton, in Inghilterra, come quinta di sei figli. Nel 1824 Emily, insieme alle sorelle, entra nella scuola di Cowan Bridge per figlie di ecclesiastici. Fu in questo ambiente che fiorì il talento letterario delle sorelle Brontë, in particolare quello di Emily che iniziò ad abbozzare i primi scritti. E’ solita scrivere sceneggiature, improvvisare piccoli spettacoli teatrali in casa e inoltre appuntare scene di vita quotidiana su diari di cui oggi rimangono soltanto poche pagine. Nacque così Young Men il primo ciclo narrativo dei ragazzi Brontë.

Dagli esordi alla fantastica isola di Gondal

Fu però durante l’infanzia, che la vita di Emily venne colpita da gravi lutti, primo fra tutti quello della madre. Morirono poi, nel 1825, anche le sorelle maggiori Maria ed Elizabeth, colpite entrambe da un’epidemia di tisi scoppiata nella loro scuola, che colpì irreparabilmente anche la saluta di Emily. Fu per questo che abbandonò la scuola, e continuò la propria istruzione in casa, leggendo e imparando le arti femminili. Fu proprio nell’ambiente domestico che Emily riuscì ad inventare le storie più disparate, anche grazie ad un gruppo di soldatini, regalati dal padre, con i quali si divertiva ad immaginare le più disparate avventure.

Risale a quegli stessi anni, l’opera Tales of Islanders, ispirato dalla fantasia di poter avere un’isola tutta per sé. Fu soprattutto Emily, aiutata dalla sorella Anne, a lavorare al ciclo, che nel giro di pochi anni si evolse sotto il nome di Gondal. Gondal era un’isola inventata, e situata nel Pacifico settentrionale, il cui territorio era suddiviso in regni rivali, dove gli abitanti dell’isola divennero protagonisti di intrighi politici, sanguinose vendette e complesse storie d’amore. Gran parte di queste storie venne messa per iscritto dalle due sorelle, anche se l’intero ciclo di Gondal andò perduto, non si sa se accidentalmente o intenzionalmente, e la ricostruzione delle vicende è a tutt’oggi piuttosto problematica e controversa.

La prima pubblicazione

Mossa dalla sua passione per la scrittura, nel 1838 inizia a lavorare come insegnante presso la scuola di Law Hill, ma dopo soli sette mesi tornò a casa, anche se riuscì a scrivere un numero considerevole di poesie. Fu così che decise di partire alla volta di Bruxelles insieme alla sorella Charlotte, per approfondire la conoscenza delle lingue e affinare l’arte della musica e della scrittura. Rimase a Bruxelles per circa un anno, periodo che passato lontano dal luogo natio, segna profondamente la giovane Emily. Alla morte della zia, nel 1842, le due sorelle, scoprirono la cospicua eredità lasciata, con cui Emily ottenne finalmente l’indipendenza economica per potersi dedicare soltanto alla scrittura.

L’ostinazione e la voglia di affermarsi di Charlotte, fa sì che questa divenga la promotrice delle sorelle più piccole Emily e Anne. A lei probabilmente si deve la fama e il riconoscimento del loro talento, dopo aver avuto l’idea di pubblicare un volume dei loro versi di Gondal, fino a quel momento scritti e lasciati privati. La pubblicazione però avvenne attraverso gli pseudonimi che le sorelle crearono a partire dalle loro iniziali, ovvero Currer (da Charlotte), Ellis (da Emily) e Acton (da Anne), con il cognome Bell (da Brontë). Il libro viene pubblicato nel 1846 ma non riscosse il successo desiderato, in quanto ne furono vendute soltanto due copie. Ma comunque emily ricevette critiche lusinghiere.

Cime tempestose

Fu grazie a questa iniziale fama, che nel 1847, Emily venne contattata dall’editore Newby che decise di pubblicare il suo romanzo Cime tempestose. Questo divenne un famosissimo romanzo originale e potente, che tuttavia inizialmente riscosse un notevole scandalo, a causa della mancanza di un fine morale della vicenda. Fu un romanzo ricco di significati simbolici, dove domina la sensazione di tensione e ansia, mista ad attesa e curiosità per la rivelazione finale, che suscitò un comprensibile scalpore. Oggigiorno il romanzo, la cui struttura innovativa fu riconosciuta inizialmente solo da pochi recensori, è considerato un classico della letteratura mondiale e uno dei migliori esempi della letteratura vittoriana.

Cime tempestose, si presenta come un lavoro molto diverso da quelli del tempo, in cui le scene molto crudeli, le ambientazioni tetre e i significati simbolici nascosti nell’opera, colpiscono molto i lettori. In particolar modo, stupisce la descrizione cruda delle passioni umane e lo strano rapporto tra i due protagonisti Catherine e Heatcliff, ovvero un amore platonico, un legame di anime che discerne l’umano per fondersi con qualcosa di animalesco e sovrumano. Nonostante questo, ha regalato ai lettori, di ieri e di oggi, un amore iconico fatto di sentimenti logoranti, tanto nell’anima che nel corpo.

Ultimi anni

Di salute cagionevole sin dai tempi della scuola, Emily Brontë era affetta da tubercolosi ed entrò in fase terminale già al principio del 1848. Le sue condizioni peggiorarono drasticamente a settembre dello stesso anno, dopo il decesso del fratello Branwell, morto appena trentunenne di delirium tremens e da anni vittima di alcolismo e dedito all’uso di oppio. Fu durante il suo funerale che Emily si raffreddò e morì nel pomeriggio dello stesso anno.

Federica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: