ALMANACCO: 30 Giugno muore il pittore Antonio de la Gandara

 Pittore e disegnatore francese, Antonio de la Gandara, morì il 30 Giugno del 1917. Soprannominato anche il Pittore Gentiluomo, fu attivo verso la fine dell’Ottocento, durante la Belle Époque, un periodo pieno di vibranti aspettative carico di una certa fiducia nel futuro, ma di certo caratterizzato dalla nostalgia per il passato.

Di origine spagnola, nasce a Parigi il 16 dicembre del 1861, e fin da subito impara l’arte della pittura dall’artista Gèrome. Fu grazie a quest’ultimo che venne ammesso a soli quindici anni all’École Nationale Supérieure des Beaux–Arts di Parigi, distinguendosi fra tutti per il tratto pittorico ricercato e raffinato, ma allo stesso tempo passionale e pulsante di quelle speranze che caratterizzavano il periodo in cui si inseriva e dal quale era culturalmente influenzato.

Dagli esordi alla fama parigina

Fin da subito espose alle sue prime mostre, come quella al Salon des Champs Elysées nel 1883, nel quale portò un ritratto di San Sebastiano, che ebbe grande successo. In meno di 10 anni, il giovane Antonio era diventato uno degli artisti preferiti dell’élite parigina. Realizzò una serie infinita di ritratti per personaggi famosi ed intellettuali di Parigi, la cui caratteristica principale fu l’estrema semplicità, impreziosita soltanto da piccoli dettagli.

Tra i suoi modelli ci sono la Contessa Greffulhe, la Granduchessa di Meclemburgo, la Principessa di Chimay, il Principe di Polignac, il Principe di Sagan, Charles Leconte de Lisle, e molti altri. La fama che lo precede gli fece stringere alcune importanti amicizie con alcuni nomi importanti della letteratura. Ad esempio fu importante il rapporto che ebbe con lo scrittore Proust ed il poeta Verlaine.

L’influenza della letteratura

L’influenza di Verlaine e di tutti gli altri artisti “maledetti”, tra cui anche i poeti Baudelaire e Rimbaud, influenzerà senza ombra di dubbio la produzione artistica e lo stile di Antonio de la Gandara. Infatti, dopo il rapporto con quest’ultimi, si avvicina al simbolismo e a scivolamenti impressionisti tipici del gruppo. I suoi tratti pittorici cambiano attraverso pulsanti sfumature cromatiche che scavano al di sotto delle apparenze, sottolineando il carattere e la persona, in tutta la sua interezza.

Il suo pennello nei ritratti tratteggia in modo originale ed eclettico virtù e vizi, potenza e limiti dell’essere umano. Il galantuomo ch’è in lui traspare da ogni tela dipinta. L’arte di Antonio de la Gandara è innovativa e rivoluzionaria, poichè il sentimento pervade in ogni sua opera, trabocca da ogni tratto. I ritratti sono in realtà vere e proprie introspezioni psicoanalitiche che tendono a far risaltare l’uomo in tutta la sua complessità.

Gli ultimi anni di vita

Fu proprio in questo periodo che, sperimentò anche la realizzazione di vedute paesaggistiche, riproducendo spesso scene di ponti, di parchi e delle strade di Parigi. Anche in questo caso, come nei ritratti, traspare in modo netto ed evidente la sua unicità artistica, molto simile allo stile impressionista.

La sua fama crebbe ancora di più, arrivando ad esporre in quasi tutta Europa, dalla Germania al Regno Unito, dalla Russia alla Spagna, nonché in Italia, a Venezia e a Roma. Furono compresi anche gli Stati Uniti d’America dove esporrà a New York e Boston. Dopo aver strabiliato il mondo intero con la sua arte a ogni esposizione, ritornerà nella sua amata Parigi dove si spegnerà il 30 giugno del 1917.

Federica.

3 pensieri riguardo “ALMANACCO: 30 Giugno muore il pittore Antonio de la Gandara

  1. Très bon article sur un peintre exceptionnel! Je vous conseille le livre “Antonio de La Gandara – Un témoin de la Belle Epoque” que lui a consacré xavier Matthieu, et le roman historique “Intrigues parisiennes de la Belle Epoque”, de l’auteur Jean Dara, basé sur la vie de l’artiste.

    Piace a 1 persona

Rispondi a André Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: