ALMANACCO: 7 Maggio avvenne l’inaugurazione della Reggia di Versailles

Re Luigi XIV, il 7 maggio del 1664, inaugurò la Reggia di Versailles, residenza della corte dei re francesi, posta nella cittadina di Versailles, nella regione dell’Île-de-France. La corte divenne il centro del potere politico francese, fino all’ottobre del 1789, in seguito allo scoppio della Rivoluzione Francese. Versailles è pertanto vista sia come un monumento storico, ma anche come simbolo della monarchia assoluta dell’Ancien Régime.

Diventata quindi ufficialmente residenza reale e sede del governo, Versailles fu la dimora per tre Re di Francia. Un luogo in cui si sono svolti numerosi fatti storici, dal primo volo in mongolfiera, alla firma nella celebre Galleria degli Specchi, che pose fine alla Prima Guerra Mondiale. Questo la portò ad essere oggi una delle regge più lussuose e incantevoli del mondo. La bellezza di questo monumento fu proprio la sintesi dello splendore artistico e dello sfarzo di cui si circondò colui che venne chiamato non a caso Re Sole.

Le origini della Reggia

Inizialmente i territori dove ora sorge l’attuale reggia di Versailles, furono di proprietà di un conte italiano, che ne costruì un semplice mulino a vento. Venne poi venduta al re francese Luigi XIII, sofferente di agorafobia e bisognoso di un ritiro spirituale, che realizzò una struttura rustica e mediocre, articolata per la caccia, che richiamava apertamente le costruzioni feudali.

Nel 1632, Luigi XIII decise di espandere la costruzione, acquistando definitivamente il dominio sulla signoria di Versailles. Vennero iniziati i lavori per l’ingrandimento della prima struttura, con un portico, cancellate in ferro, una terrazza, e quattro torri angolari. Il nuovo castello accolse anche le prime decorazioni floreali nei giardini, che vennero decorati “alla francese” con arabesche ed intrecci. Il castello ottenne così una pianta a “U” a formare quella che diverrà la Corte di Marmo.

Luigi XIV e l’ampliamento

Alla morte di Luigi XIII avvenuta nel 1643, salì al trono suo figlio, il giovane Luigi XIV. Da adolescente, fu molto interessato ai possedimenti di Versailles, decidendo di progettare una grandiosa dimora a suo gusto, proprio in quei terreni. Fu agli inizi del 1660 che avviò un programma per il recupero e di ampliamento, incaricando i migliori architetti, costruttori e decoratori dell’epoca. Si pensò di non demolire la costruzione precedente, ma includere il piccolo castello di suo padre nel nuovo progetto.

Intorno al vecchio castello, ovviamente abbellito e decorato, venne realizzato l’Enveloppe, due ali che lo circondavano in modo simmetrico, nel quale realizzare gli appartamenti del Re e della Regina. Inoltre dal lato della città, venne costruito l’edificio dei servizi, con una serie di padiglioni attorno alla Court Royale (il cortile reale). Le nuove costruzioni triplicarono la superficie del castello, realizzando così il desiderio di Luigi XIV, ovvero il castello nuovo e il castello vecchio di suo padre che coesistevano distinti.

Altre costruzioni e abbellimenti

A poca distanza dalla Reggia, fece inoltre costruire il Trianon, un edificio che gli consentisse di isolarsi dalla corte, e le residenze dei cortigiani che lavoravano a corte, una sorta di Hotels moderni, in modo che potessero rimanere vicini al re. Per quanto riguarda il castello nuovo, fu un edificio di concezione italiana, ma attraverso i volumi, le proporzioni e l’ornamentazione, ne fece un’opera dello spirito francese. Diviso in piano terra, piano nobile e secondo piano, venne completamente decorato con nicchie e statue, finestre con colonne ioniche, bassorilievi e trofei.

La galleria degli Specchi, il salone della Guerra ed il salone della Pace, furono le sale più importanti della Reggia, simbolo della potenza del monarca assoluto. Decorate con lo stile rococò, proponevano sfarzosissimi oggetti in oro e tremila candele. Fu realizzato inoltre l’appartamento del Re Sole, chiamato il Grand Appartement, utilizzato per i ricevimenti e vennero creati i meravigliosi giardini, l’Orangerie con le numerose fontane alimentate grazie all’acqua proveninnte direttamente dalla Senna.

Federica.

4 pensieri riguardo “ALMANACCO: 7 Maggio avvenne l’inaugurazione della Reggia di Versailles

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: