ALMANACCO: 29 Aprile Giovanna d’Arco salva la città di Orlèans

Durante l’assedio degli inglesi nella città francese di Orlèans, Giovanna d’Arco, santa ed eroina, realizzò la sua prima vittoria sul campo il 29 Aprile del 1429. Questo evento costituisce uno dei principali episodi della Guerra dei Cent’anni, primo grande successo militare della Francia dopo la disfatta di Agincourt, nel 1415.

Chiamata anche “La pulzella d’Orlèans”, Giovanna d’Arco fu un’eroina che pur essendo donna, analfabeta e senza alcuna esperienza militare, riuscì a risollevare una Francia praticamente sconfitta nella guerra contro gli inglesi. Il tutto, senza aver compiuto nemmeno 20 anni.

Il contesto storico

Giovanna d’Arco nacque nel 1412 in un villaggio della regione dei Vosgi, nella Francia orientale, da un’umile famiglia di contadini. Fin da bambina, assistette agli orrori della guerra civile, in cui il regno francese fu dilaniato da quella che passerà alla storia come la Guerra dei Cent’Anni (1337-1453). L’assedio iniziò il 12 ottobre 1428.

Un lunghissimo conflitto dove l’Inghilterra andò molto vicino a cancellare per sempre la Francia dalla mappa geografica. Quando Giovanna venne al mondo infatti, gran parte del Paese era in mano agli inglesi e ai loro alleati, i Borgognoni.

La sua missione divina

Fin dall’adolescenza si ritenne chiamata da una missione divina, risollevare il proprio Paese e salvarlo dallo sfacelo. Infatti, intorno ai 13 anni, la giovane cominciò ad avere delle visione mistiche e si convinse che Dio le stesse parlando. Dio le affidò la missione di salvare la Francia dalla guerra. Giovanna affermò di sentire le “voci” celesti di San Michele arcangelo, santa Caterina e santa Margherita a incitarla a quel compito. 

Per seguire questa missione divina, decise di fuggire di casa nel 1429, riuscendo a raggiungere Robert de Baudricourt, capitano di una guarnigione rimasta fedele all’erede al trono di Francia Carlo. Giovanna lo convinse a farsi scortare per attraversare il territorio occupato dal nemico e incontrarsi con il re, si travestì da uomo e riuscì a parlare con Carlo. Spiegò la sua missione e lo esortò ad affidarle il comando delle truppe per difendere Orléans, assediata dagli Inglesi.

La Pulzella d’Orlèans

Si trattava di un scelta coraggiosa perché se Orléans fosse caduta, l’ultima parte di Francia ancora libera sarebbe stata alla mercé degli invasori. Dopo le perplessità iniziali, Carlo affidò a Giovanna il comando delle sue truppe, e dopo aver preso le armi, nel giro di una settimana liberò Orléans dall’assedio, il 29 Aprile 1429. In seguito a questo lieto evento per l’armata francese, la donna conquistò il suo celebre soprannome di “Pulzella d’Orléans”.

Dopo questa vittoria numerosi volontari ingrossarono le file dell’esercito francese, che risalì la vallata della Loira e marciò su Reims per incoronare Carlo VII. In seguito, l’esercito francese affrontò altre quattro battaglie, tutte vittoriose, contro l’invasore inglese: La battaglia di Jargeau, La battaglia di Meung-sur-Loire, La battaglia di Beaugency, La battaglia di Patay.

La condanna

Nel frattempo però Giovanna si cimentò in altre campagne militari ma l’amore che il popolo nutriva per lei cominciò ad attirare ire e invidie della Corte. Fu così che il 23 maggio, i Borgognoni riuscirono a catturare la giovane condottiera, e portarla agli inglesi che la misero sotto processo nel 1431. Intento degli inglesi era di screditare completamente la figura di Giovanna, e bollarla come falsa profetessa ed eretica anticristiana.

Si arrivò alla condanna a morte per eresia, tanto che Giovanna d’Arco morì così sul rogo il 31 maggio del 1431, ad appena 19 anni. Con il passare del tempo però Giovanna poté diventare una figura storica non solo per la Francia, ma per tutta l’Europa continentale. Perfino la Chiesa si mosse per riabilitare il suo onore macchiato e nel 1920 Giovanna d’Arco venne dichiarata Santa.

Federica.

2 pensieri riguardo “ALMANACCO: 29 Aprile Giovanna d’Arco salva la città di Orlèans

  1. non ho capito…. posso postare i tuoi articoli, ovviaemnte citando la fonte e rilinkandoli su p360.club??
    mi piacciono moltissimo sia l’analisi storico artistica che fai che la scelta degli argomenti che sono a me molto cari, da cattolico praticante…. anche se il sito è aperto a tutti…….

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: