ALMANACCO: 23 Aprile nasce il pittore William Turner

Joseph Mallord William Turner, nato il 23 Aprile del 1775, è stato un pittore e incisore inglese. Appartenente al movimento romantico, il suo stile pose le basi per la nascita dell’Impressionismo. Le sue riprese inquiete della natura e l’uso sapiente della luce, lo portarono ad essere considerato colui che elevò la pittura paesaggistica facendola competere con quella storica, considerata più prestigiosa.

Nato a Londra, ebbe un’infanzia molto difficile, a causa dei disturbi psichici della madre, che morì in manicomio. Questo evento traumatico segnò i primi anni di vita del pittore inglese. A dieci anni, infatti, il piccolo William venne mandato a vivere con lo zio a Brentford, dove iniziò a manifestare per la prima volta il suo talento per la pittura.

I primi approcci al mondo dell’arte

Nel 1789, entrò alla Royal Academy of Arts, sotto il maestro e architetto Thomas Hardwick, che da sempre lo incoraggiò agli studi del paesaggio classico. Già in nelle prime opere, Turner riuscì a riproporre lo stile dell’epoca, contaminandolo però con la sua visione che prevede una trasfigurazione personale e lirica del dato reale.

Turner mostra subito doti notevoli, al punto che un suo acquerello, dopo solo un anno di studi, viene selezionato per l’esposizione estiva dell’Accademia. A soli ventuno anni, William espone “Fishermen at Sea“, il suo primo lavoro ad olio. Da quel momento in poi, ogni anno egli esporrà i propri dipinti all’Accademia per il resto della sua esistenza.

Lo stile romantico dedicato al Sublime

Influenzato dal Romanticismo, egli fece della natura il suo soggetto principale, anche se resa in modo personale. Si concentrò sugli elementi naturali di disordine, come le tempeste di neve, il mare in burrasca, gli incendi, i naufragi. E in queste opere fu fondamentale la luce, tanto da venir soprannominato “il pittore della luce”, proprio per l’importanza riservata all’elemento luminoso quasi personificandolo.

Per Turner la luce equivaleva a Dio, per questo si concentrò sulla rappresentazione della spiritualità incarnata dalla luce. Le figure umane nei quadri di Turner, hanno una duplice funzione. Quella di mostrare il suo amore per l’umanità, soprattutto nelle scene dove le persone festeggiano e lavorano, dall’altro, servirono per evidenziare la vulnerabilità dell’umanità stessa al confronto con l’universo. Dio identificato con la natura, ancora una volta in perfetto stile romantico, è rappresentato come il Sublime.

Le opere più importanti

Durante la sua vita fece molti viaggi in tutta Europa per essere ispirato. Nel 1797 realizza La fornace da calce a Colabrookdale, nel quale la fabbrica viene rappresentata in un’atmosfera demoniaca. Durante una tempesta nello Yorkshire realizzerà il quadro Bufera di neve: Annibale e il suo esercito attraversano le Alpi. Dopo aver visto Roma, dipinge Roma vista dal Vaticano: Raffaello accompagnato dalla Fornarina prepara i dipinti per la decorazione della loggia.

Nel 1830 vengono realizzati La stella della sera e Spiaggia di Calais con la bassa marea: pescatrici che raccolgono le esche, e nel 1832 vedono la luce Staffa: La grotta di Fingal” e Helvoetsluys: la ‘Città di Utrecht’ prende il mare. Dopo Il ponte dei sospiri, il palazzo Ducale e la Dogana a Venezia: Canaletto dipinge, realizza Il ramo d’oro e L’incendio delle Camere dei Lord e dei Comuni. ispirato a un avvenimento realmente accaduto, l’incendio al Parlamento inglese del 1834, di cui egli è stato testimone diretto.

Ultimi anni

Con il passare degli anni, tuttavia, le relazioni sociali di Turner iniziano a diradarsi: i suoi amici sono pochi, e la persona con la quale passa la maggior parte del tempo è suo padre. Con la morte di quest’ultimo nel 1829, Turner ebbe un lungo periodo di depressione che portò l’artista a isolarsi, limitando al minimo ogni forma di comunicazione verbale.

Turner morì il 19 dicembre del 1851 a Cheyne Walk, Chelsea, lasciando parte della sua eredità all’istituzione di un fondo di aiuto per “gli artisti in disgrazia Egli lasciò l’intera produzione allo Stato britannico che, però, non riuscì mai a creare una galleria per ospitare le opere di Turner, per rispettare la volontà del pittore.

Federica.

3 pensieri riguardo “ALMANACCO: 23 Aprile nasce il pittore William Turner

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: