ALMANACCO: 16 Aprile muore il pittore Francisco Goya

Francisco Goya, è stato un pittore e incisore spagnolo, la cui morte è datata il 16 aprile del 1828. Considerato il pioniere dell’arte moderna, è stato il più grande pittore spagnolo del suo tempo. Con le sue opere mostrò il lato oscuro della realtà, grazie alla sua capacità di ritrarre la drammaticità dell’esistenza umana con un realismo che colpisce violentemente lo spettatore.

Nasce a Fuendetodos, piccolo villaggio nei pressi di Saragozza, il 30 marzo 1746. Di famiglia appartenente alla piccola borghesia, frequenta per alcuni anni lo studio del pittore José Luzán Martínez. Si avvicino all’arte, e da lui apprese a dipingere imitando le opere di grandi maestri. Tuttavia, a quel tempo, l’arte del giovane Goya era poco accademica.

Primi lavori su commissione

Si spostò in tutta la Spagna, arrivando anche a studiare a Roma. Questi numerosi viaggi lo portarono ad assimilare le opere dei grandi maestri, come Francisco Bayeu, che lo aiutò ad entrare nei laboratori reali di Madrid. Qui ebbe il compito di realizzare i disegni preparatori per gli arazzi, circa 60, raffigurando scene di vita quotidiana. Decorò diverse residenze reali spagnole, ad esempio il palazzo di San Lorenzo del Escorial e il palazzo di El Pardo.

Questi primi lavori si rivelarono utili allo sviluppo artistico nella corte spagnola, tanto da essere nominato primo pittore reale ed eletto membro della Real Academia de Bellas Artes nel 1780. Grazie a queste nomine iniziò ad ottenere sempre più notorietà, soprattutto come ritrattista. Realizzò ritratti per il conte di Floridablanca, il principe Don Luis e il duca e la duchessa di Osuna.

I ritratti e i suoi iconici capolavori

Oltre ai ritratti si dilettò in una serie di capolavori che riflettono il suo stile e talento unici. Tra le opere più famose troviamo La Maja desnuda e La Maja vestida. Questi ultimi due dipinti sono iconici, soprattutto perché la Maja desnuda fu la prima figura femminile nella storia a mostrare i peli pubici, assolutamente scandaloso per l’epoca. Tanto che nel 1815, gli causò problemi con l’Inquisizione, ma ne uscì illeso.

Inoltre, realizzò una serie di dipinti il cui tema fu la Guerra spagnola. Un esempio furono i Disastri della guerra, come rappresentazioni della Rivolta del 2 maggio. Oppure ricordiamo i dipinti Il 3 Maggio a Madrid e Il 2 Maggio 1808, ispirati dagli orrori della guerra tra Spagna e Francia, e le conseguenti perdite di vite umane. I conflitti vengono ritratti in modo realistico, non c’è onore, né eroismo nei soldati, ma solo violenza e morte.

Le celebri pitture nere

All’età di 47 anni, l’artista contrasse una malattia alle orecchie che avrebbe influito sulla sua vita artistica e personale. Tale condizione di sordità lo portò ad isolarsi e comprarsi una casa soprannominata “dimora del sordo” dove vivrà gli ultimi anni della sua vita. Decorerà tutte le stanze della casa, realizzando quelle che oggi sono famose come “Pitture Nere”. Questa serie di 14 pitture murali nere, riprendono in modo realistico il mondo interiore dell’artista, distrutto dalla malattia.

Appaiono scene di stregoneria, esorcismi, volti deformati, allegorie, soggetti inquietanti ed angoscianti resi con tinte fosche e scure come catrame. Quattordici opere realizzate in preda a un sentimento di angoscia: violenza, guerra, follia, caos, presi a prestito dalle credenze popolari, dalle superstizioni e dai mostri interiori. alcuni esempi: Il sogno della ragione genera mostri, Saturno che divora un figlio, Cane interrato nella rena, Pellegrinaggio a san Isidro, Il sabba o il gran caprone.

Federica.

Una opinione su "ALMANACCO: 16 Aprile muore il pittore Francisco Goya"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: