ALMANACCO: 1° Aprile e lo scherzo del Pesce d’Aprile

Il pesce d’aprile indica una tradizione, seguita in diversi paesi del mondo, che consiste nella realizzazione di scherzi da mettere in atto il 1º aprile. Gli scherzi possono essere di varia natura, con lo scopo bonario di burlarsi delle vittime di tali scherzi. Non è chiaro cosa c’entri il pesce con gli scherzi e con il primo di aprile, ma ovviamente sulla questione sono state proposte diverse teorie.

La denominazione farebbe subito ai pesci che abboccano all’amo, come la “vittima” abbocca ad uno scherzo. In realtà, la nascita del Pesce d’Aprile sarebbe legata a varie leggende. Una teoria tra le più accreditate colloca la nascita della tradizione prima dell’adozione del Calendario Gregoriano, avvenuta nel 1582. Infatti si celebrava il Capodanno tra il 25 marzo e il 1º aprile, occasione per scambiarsi doni. Oggi, il 1° Aprile si donano pacchi regalo vuoti volendo scherzosamente simboleggiare la festività ormai obsoleta.

La figura simbolica del pesce

Ovviamente il pesce, simbolo degli scherzi del 1° Aprile è puramente simbolico, ma come simbolo verrà da sempre utilizzato negli anni come rappresentazione di questa festività. Anche nella storia dell’arte, venne utilizzato molto il tema del pesce, a partire dall’antico Egitto. Il disegno dell’animale acquatico veniva utilizzato per decorazioni parietali all’interno delle tombe egizie. Così come i Cretesi, li dipingevano per decorare i vasi di ceramica.

I Greci, abili pescatori, realizzarono un piatto apposito per mangiare il pesce, con la tecnica a figure rosse su sfondo nero. Così come nei mosaici romani, nei quali si distinguono decine di specie diverse, attraverso dettagli delle squame e delle pinne.

Con l’avvento del Cristianesimo, il pesce riappare sulle tombe in forme stilizzate, questa volta per simboleggiare Cristo, simbolo che deriva dal nome greco del pesce (ICHTYS) che corrisponde alla frase “Gesù Cristo figlio di Dio Salvatore”. La sua immagine fu legata agli episodi evangelici della chiamata dei pescatori, della pesca miracolosa e della moltiplicazione di pani e pesci. Fu per molti anche legato al simbolo del Battesimo.

Con l’arrivo del Rinascimento il pesce scompare quasi del tutto, in quanto l’interesse si concentrò più sulla figura umana, sacra o mitologica. Rimane sono qualche eccezione come offerta a Maria, nel celebre capolavoro di Raffaello, La Madonna del Pesce o l’Acqua di Giuseppe Arcimboldo.

La figura del pesce ritornerà nell’arte solo nel ‘600, attraverso la Natura morta. Con opere di puro realismo, gli artisti riuscirono a riprodurre fedelmente frutta, verdura, fiori e nel nostro caso anche il pesce. Le rappresentazioni testimoniava la ricchezza del committente e la complessità della tradizione culinaria del paese da cui venivano, e questo vale in particolar modo per l’Italia.

Nel Novecento la tradizione della natura morta si interrompe. Escono fuori artisti stranieri come Gustave Klimt che realizzerà l’opera Goldfish, paragonando la figura del pesce a quella di una donna. L’opera, di sapore simbolista ed erotica, è dominata dalle schiene nude di donne, simili a sirene sensuali, con atteggiamento provocante.

Solo negli ultimi decenni il pesce è tornato alla ribalta, ma in forme completamente nuove. Non più all’interno di quadri e affreschi ma come grandi sculture e installazioni, oppure fotografie moderne. Negli ultimi anni, la figura acquatica viene spesso realizzata con materiali di scarto quasi a volerci dire che anche quello che consideriamo spazzatura, può continuare a generare bellezza.

Federica.

5 pensieri riguardo “ALMANACCO: 1° Aprile e lo scherzo del Pesce d’Aprile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: