ALMANACCO: 30 Marzo nasce il pittore Vincent Van Gogh

Vincent Van Gogh nacque il 30 marzo 1853. Fu considerato il pioniere dell’arte contemporanea, padre dell’Espressionismo ed emblema dell’artista tormentato. E’ un pittore geniale, folle, visionario, le cui opere sono intrise di una forza che erompe dalla tela per colpire occhi e cuore dello spettatore.

Figlio di un pastore protestante, Vincent durante la scuola imparò per la prima volta a dipingere, eseguendo i suoi primi disegni. Terminati gli studi, iniziò a lavorare come impiegato nella casa d’arte parigina Goupil e Cie, successivamente nelle sedi dell’Aja di Londra e di Parigi. Nel maggio del 1875 viene definitivamente trasferito a Parigi.

Il suo primo approccio alla pittura

Il trasferimento a Parigi, segna l’inizio del periodo francese, grazie al quale scoprì la pittura impressionista e approfondì l’interesse per l’arte e le stampe giapponesi. Ebbe modo di conoscere molti pittori tra cui Paul Gauguin che apprezza particolarmente. Importanti anche le amicizie con Monet, Renoir, Degas, Pisarro, Sisley e i pointillistes Seurat e Signac.

All’insegna della pittura si trasferì nei Paesi Bassi, luogo che contribuì alla realizzazione di circa duecento quadri e numerosissimi acquerelli e disegni. I temi ricorrenti furono operai, tessitori e contadini, immersi nel loro duro lavoro. Ad essi dedicò l’opera Mangiatori di patate, il capolavoro del suo periodo olandese.

La Provenza e le celebri opere

Nel 1888, si trasferisce ad Arles in Provenza, luogo fondamentale per la carriera e la vita di Van Gogh. Nella sua “Casa Gialla” realizza ben duecento dipinti come La sedia di VincentLa camera di Vincent ad ArlesIl caffè di notteTerrazza del caffè la sera, Place du Forum, Arles, oltre che la serie dei Girasoli.

Durante la prima parte dell’anno, lo stato di salute mentale di Vincent oscilla tra calmo e lucido, e forti allucinazioni e fissazioni. Questo stato di sofferenza si aggrava soprattutto durante la convivenza impossibile con Paul Gauguin, per la diversità dei caratteri e dalle differenti idee sull’arte. La loro sarà una relazione assi turbolenta, con esiti anche drammatici, come il famoso episodio del taglio dell’orecchio in seguito ad un litigio tra i due.

Ultimi anni di vita

Viene ricoverato nel manicomio di Saint Remy dove dipinge diverse tel, ben 140 dipinti. Come tema ritrae contadini e paesaggi caratterizzati dai luminosi vigneti o dagli uliveti grigio-argentei, come nell’opera Campo di grano. Sempre nello stesso periodo realizzò l’iconica Notte stellata, oltre a numerosi ritratti.

Dopo una serie incredibile di alti e bassi, sia fisici che emotivi e mentali, e dopo aver prodotto con incredibile energia una serie sconvolgente di capolavori, Vincent Van Gogh muore nelle prime ore del 29 luglio 1890, sparandosi in un campo nei pressi di Auverse. Il funerale ha luogo il giorno dopo, e la sua bara è ricoperta di dozzine di girasoli, i fiori che amava così tanto. 

Federica.

3 pensieri riguardo “ALMANACCO: 30 Marzo nasce il pittore Vincent Van Gogh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: