Perché ho un albero di mandorlo come sfondo del mio blog?

Buongiorno a tutti, qualcuno di voi si sarà chiesto come mai io abbia utilizzato la foto di un albero di mandorlo in fiore come copertina e sfondo del mio blog.

Alcuni penseranno che io mi sia lasciata ispirare dal caldo romano e dall’imminente arrivo della primavera, ma non è proprio così.

L’idea di un tocco di colore al mio blog, mi è sempre piaciuta, così come nella vita. Chi mi conosce sa che sono una persona abbastanza vivace e colorata, anche se il mio abbigliamento tende sempre ad assumere colori scuri. Le donne mi potranno capire, il nero sfina, o almeno è quello che dicono.

In realtà avendo realizzato un blog sull’arte, mi sono fatta ispirare dalle infinità di opere e di quadri che ho studiato all’Università. Ovviamente, dovevo risultare originale e non potevo mettere opere banali che conoscessero tutti, come La Gioconda di Leonardo, il Bacio di Klimt, l’Urlo di Munch, e via dicendo.

Ecco perché ho scelto un’opera di nicchia, che non tutti conoscono e di cui ignorano l’artista. Ebbene si, l’opera è di Vincent Van Gogh, chiamata Ramo di Mandorlo fiorito.

Lo so, siete abituati a conoscere Van Gogh per l’opera iconica della Notte stellata, per i Girasoli e i Caffè parigini, ma anche per la storia leggendaria dell’orecchio tagliato. E’ sempre stato descritto come un artista cupo, un po’ pazzo, dall’animo tormentato che riportava all’interno delle sue opere. Opere che apparivano, distorte, confuse e graffianti, date da colori vivaci che, da sempre, accecano la vista dello spettatore.

Ovviamente Van Gogh è stato anche molto altro. L’artista indiscusso ebbe anche un lato poetico, dettato da un frangente di vita illuminata dalla nascita di suo nipote, che porta il suo stesso nome. Questo evento gli diede un’improvvisa vitalità, che dovette per forza riversare su una tela, carica di dolcezza e speranza.

Ed è proprio qui che nacque Ramo di Mandorlo fiorito come dono al fratello Theo ed al piccolo Vincent, appena nato. Il quadro diventa in qualche modo una celebrazione della vita, ed un augurio di un futuro felice e spensierato. E’ quindi una metafora perfetta della nascita e di una nuova speranza.

Ed ecco spiegato perché ho scelto proprio quest’opera per decorare il mio blog. Perché mi ricorda che anche nei periodi più bui, tristi e malinconici, ci sarà sempre uno spiraglio di luce e un fiore che cresce dentro di noi. Basta solo lasciare spazio alle nostre passioni e renderle parte integrante delle nostre vite.

La mia passione coincide con la nascita di questa nuova avventura firmata Il mondo della Ragazza Creativa, che non vedo l’ora di farvi scoprire.

Federica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: